Articles

Concetto di neoclassicismo

Spieghiamo cos’è il neoclassicismo e le sue manifestazioni in letteratura, architettura, pittura e musica. Inoltre, i loro rappresentanti.

Antonio Canova è stato uno dei più importanti artisti del neoclassicismo.

¿Cos’è il neoclassicismo?

Il neoclassicismo (cioè “nuovo classicismo”) era un movimento artistico emerso nel XVIII secolo, come reazione all’abbondanza di forme e alla frivolezza sensuale del barocco e del Rococò, prevalente dal secolo precedente.

Ha salvato i valori estetici dell’antichità classica greco-romana, cioè che aspirava a continuare o riprendere ciò che era stato proposto dal classicismo.

Il neoclassicismo, tuttavia, è molto più di un semplice rinnovamento del classicismo: nato nella metà dell’età dell’Illuminismo francese, aspirava a riflettere i valori di semplicità, serietà e razionalità che erano tipici del tempo, e che erano stati esaltati nei tempi dell’antica Grecia.

In questo senso, il neoclassicismo è la forma d’arte dell’Illuminismo e la cosiddetta”Età dell’illuminismo”.

Come il classicismo, lo stile neoclassico influenzò notevolmente varie forme d’arte, come la letteratura, la pittura, l’architettura e la musica. Emerse nella Francia napoleonica, coincise con il declino del bonapartismo e alla fine perse seguaci a favore del romanticismo.

Vedi anche: Letterario movimenti

caratteristiche Generali del neoclassicismo

Neoclassicismo è caratterizzata, in generale, da:

  • il Suo principio estetico che riflette la ragione umana: la chiarezza di forme, colori sobri, spazi piatto, forti linee verticali e orizzontali, e, in generale, un impegno per la semplicità e linearità.
  • Il colore e la macchia, così come le pennellate dell’autore, così apprezzate nella pittura barocca, lasciano il posto alla correzione del tratto, del disegno e della forma.
  • Viene fatto un ritorno all’immaginario greco-romano dell’era classica: mitologia, epica, miti greci, ecc. Anche i temi storici contemporanei, come la Rivoluzione francese, sono stati apprezzati.
  • In termini generali, il neoclassicismo consisteva in una continuazione delle proposte del classicismo, ma molto più politicamente cariche.

Neoclassicismo letterario

Voltaire coltivava sia il saggio che la drammaturgia.

La letteratura neoclassica fu fortemente influenzata dalla filosofia dominante del tempo, che respinse il pensiero religioso e promosse il culto della ragione umana.

Con lo stesso zelo informativo dell’Enciclopedia, la letteratura divenne più accessibile al pubblico, offrendosi come strumento sociale, reagendo contro le forme barocche, che potevano diventare molto ermetiche. Il saggio è stato il genere più coltivato, con un desiderio di divulgazione, anche se la poesia e la favola anche riemersi, soprattutto quelli che hanno usato gli animali come esempio.

La letteratura neoclassica ha offerto una critica dei costumi, riflettendo sul ruolo delle donne e sull’importanza dell’educazione. Spesso costruiva testi con insegnamenti morali.

Va notato che la Spagna, di tutti i paesi europei, resistette al neoclassicismo e continuò con lo stile barocco nella poesia e nel teatro. Tuttavia, nel tempo molti drammaturghi finirono per seguire il modello francese, che recuperò i principi di Aristotele e Orazio.

Neoclassicismo in architettura

È stato cercato un modello architettonico razionale.

L’architettura neoclassica rispondeva all’idea dell’Enciclopedia che lo spazio potesse influenzare il modo di pensare e i costumi delle persone. Così predominavano gli edifici legati alla vita cittadina, come biblioteche, ospedali, musei, teatri o parchi, sempre progettati con un carattere monumentale.

Lontano dagli eccessi del barocco, l’architettura è tornata al classico per trovare modelli che potrebbero essere considerati “universali”, in cui la funzionalità ha prevalso sull’ornamento. Gli architetti abbracciano un modello architettonico razionale, ispirato al passato greco-romano, egiziano o anche minore asiatico.

C’erano anche quelli che hanno optato per edifici con forme geometriche (chiamati architetti utopici o rivoluzionari neoclassici). Come risposta moderata a quest’ultimo, sorse un’architettura pittoresca, i cui giardini si allontanarono dal geometrismo francese, cercando di combinare la natura e l’architettura.

Neoclassicismo nella pittura

La tecnica predominante era l’olio su tela.

Situato tra rococò e romanticismo nella storia della pittura, lo stile neoclassico ha caratteristiche molto simili al suo predecessore e successore, il che rende difficile tracciare confini stilistici. Tuttavia, è noto il predominio di temi greco-romani, del Medioevo o delle civiltà asiatiche, con coloranti esotici e ancestrali.

In linea di massima, era un dipinto in cui il disegno e la forma predominavano sul colore, producendo così opere bagnate da una luce fredda e cristallina. Storia e motivi classici erano i soggetti principali da dipingere, e anche se c’erano affreschi, in generale linee olio su tela predominava.

Neoclassicismo in musica

Nel caso della musica, le distinzioni storiche sono leggermente diverse. Generalmente, ciò che chiamiamo “musica classica”, è la musica del classicismo (fine Settecento e inizio Ottocento), che temporaneamente coincise con lo stile neoclassico.

Ciò è in parte dovuto al fatto che non vi era alcun patrimonio musicale greco-romano da recuperare, poiché gli antichi non avevano un metodo di scrittura musicale che consentisse di preservarlo. Tuttavia, la musica di questo periodo era governata dai precetti della padronanza della forma, della moderazione nell’esposizione emotiva e degli artifici tecnici musicali.

D’altra parte, nel ventesimo secolo, dopo la prima guerra mondiale (1914-1918), compositori come Igor Stravinsky e Paul Hindemith iniziarono un movimento chiamato “musica neoclassica”. Il nome è dovuto al fatto che hanno composto opere in cui il desiderio di recupero della musica classica era noto (Haydn e Mozart, in particolare).

Tuttavia, quel movimento non ha nulla a che fare con il periodo neoclassico come lo abbiamo sviluppato in questo articolo.

Autori e rappresentanti

Le idee politiche di Rousseau furono un grande contributo alla Rivoluzione francese.

Un elenco molto riassunto dei principali artisti e rappresentanti del neoclassicismo includerebbe i seguenti autori:

  • Jacques-Louis David (1748-1825). Pittore francese, la cui importanza all’epoca doveva fare non solo con il suo contributo al neoclassicismo, ma anche la sua partecipazione alla Rivoluzione francese, diventando amico di Robespierre e leader delle arti della Repubblica francese.
  • Francesco Milizia (1725-1798). Architetto e teorico dell’architettura italiano, importante difensore del neoclassicismo, il cui lavoro si è occupato delle dinamiche urbane dell’igiene, degli spazi verdi e dell’apertura degli spazi pubblici.
  • Antonio Canova (1757-1822). Scultore e pittore italiano, il cui lavoro è venuto a confrontarsi con la migliore produzione dell’Antichità e gli ha conferito il titolo di miglior scultore in Europa da Bernini. Non ebbe discepoli diretti, ma influenzò notevolmente il neoclassicismo e fu un riferimento per tutto il diciannovesimo secolo, specialmente all’interno della comunità accademica.
  • Voltaire (1694-1778). Vero nome François-Marie Arouet, questo scrittore francese, filosofo, storico e avvocato è stato uno dei più grandi riferimenti dell’Illuminismo, eletto nel 1746 membro dell’Accademia francese. Il suo lavoro era vario, con la presenza soprattutto di prove e teatro.
  • Montesquieu (1689-1755). Filosofo francese, giurista e saggista, appartenente al movimento illuminista, è famoso per i suoi contributi fondamentali alla cultura moderna, tra cui la tesi della separazione dei poteri statali, che detta l’ordine delle nostre repubbliche moderna.
  • Jean-Jacques Rousseau (1712-1778). Scrittore svizzero, pedagogo, filosofo, musicista, botanico e naturalista, è considerato allo stesso tempo un rappresentante dell’illuminismo e del preromanticismo, poiché le sue differenze con il movimento illuminista erano note e gli valsero la rivalità di altri autori come Voltaire. Le sue idee politiche contribuirono notevolmente alla Rivoluzione francese e una delle sue opere più famose è un testo fondamentale della politica: Il contratto sociale (1762).
  • Denis Diderot (1713-1784). Figura decisiva dell’Illuminismo, fu uno scrittore francese, filosofo, enciclopedista, rinomato per la sua erudizione e spirito critico, autore del rivoluzionario di pezzi nei suoi generi come il romanzo di Jacques il Fatalista (1780) e il più importante progetto informativo del tempo: l’Enciclopedia, o Dizionario Ragionato delle scienze, delle arti e mestieri (1751).

Neoclassicismo latinoamericano

C’era un contributo ispano-americano al neoclassicismo, incentrato sul trionfo delle gesta indipendentiste americane e sul culto dei loro generali: Simón Bolívar, José de San Martín e Antonio José de Sucre, per esempio.

Inoltre, nel Río de la Plata, emerse il genere della poesia Gaucho, il cui linguaggio rustico narra le avventure della Pampa Gaucho. La maggior parte degli inni nazionali ispanici americani sono esempi perfetti dello stile neoclassico che ha influenzato l’America ispanica.

Neoclassicismo e Romanticismo

Romanticismo salvato temi popolari.

Il romanticismo è il movimento successore del neoclassicismo, che ha sostituito i suoi desideri di ordine e razionalità con la ricerca della libertà individuale e il culto dei sentimenti, delle soggettività e del genio dell’artista.

Il romanticismo può essere considerato una reazione al classico e ai valori razionali dell’Illuminismo stesso, nato nella Germania del diciannovesimo secolo. Dove il neoclassico aspirava all’universale e al sobrio, il romanticismo scommetteva sul locale e sul sentimentale, sul popolare e sull’originale.

Più su: Romanticismo

Riferimenti:

  • “Neoclassicismo” in Wikipedia.
  • “Neoclassicismo” in HA! Storia dell’Arte.
  • “Neoclassico” (video) in Educatina.
  • “Neoclassicism, an introduction” in Khan Academy.
  • “Neoclassicismo” nella storia dell’arte.
  • “Classicismo e neoclassicismo” nell’Enciclopedia Britannica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.