Articles

New York Sexual Harassment Lawyers

New York Sexual Harassment Lawyers

Le molestie sessuali sono protette dalla legge federale dal Titolo VII del Civil Rights Act del 1964 (link). Poiché le molestie sessuali sono considerate una forma di discriminazione sessuale (link), sono protette più o meno allo stesso modo. Ai datori di lavoro è vietato impegnarsi in molestie contro i dipendenti in base al sesso – e questa protezione si estende alle molestie da parte dei colleghi se il dipendente ha presentato reclami adeguati (vedi sotto).

Clicca sulla foto per guardare Giovanna D’Orazio fornire commenti sulle accuse di molestie sessuali

Il titolo VII si applica alla protezione federale dei dipendenti di aziende con 15 o più dipendenti e consente al dipendente di successo di recuperare i danni tra cui:

  • Salari persi – back pay e front pay (link)
  • Benefici persi-incluso il pensionamento (link)
  • Danni per stress emotivo (link)
  • Spese legali (link)

Il titolo VII non consente a un dipendente di andare immediatamente in tribunale e presentare una causa per molestie sessuali. Invece, richiede al dipendente di” esaurire i suoi rimedi amministrativi ” – in altre parole il dipendente deve presentare un reclamo all’EEOC (link) prima di andare in tribunale. Se l’EEOC non ha risolto il caso in sei mesi, il dipendente può richiedere una lettera “diritto di citare in giudizio” e presentare il caso in tribunale federale (link).

Legge dello Stato di New York

La legge dello Stato di New York gestisce le richieste di molestie sessuali in modo diverso. I dipendenti sono protetti dalle molestie sessuali ai sensi della legge sui diritti umani dello Stato di New York e in 2015 la legge sui diritti umani è stata modificata per proteggere ogni dipendente nello Stato di New York dalle molestie sessuali (al contrario di altre protezioni, che si estendono solo ai datori di lavoro con 4 o più dipendenti nello Stato di New York).

La legge sui diritti umani consente anche alle vittime di molestie sessuali di recuperare le spese legali – questo è significativo in quanto non è disponibile secondo la legge di New York per altre vittime di discriminazione. Oltre alle spese legali, le vittime di molestie sessuali a New York hanno il diritto di recuperare i danni per i salari persi, la pensione persa e altri benefici e il disagio emotivo.

A differenza del Titolo VII, la legge sui diritti umani di New York non richiede alle vittime di molestie sessuali di presentare un reclamo amministrativo prima di procedere con una causa. Infatti, a New York, un attore molestie sessuali può presentare una denuncia con la Divisione NYS dei diritti umani, o procedere direttamente alla corte di stato per una causa.

Praticamente ci sono differenze significative (collegamento) tra la Divisione dei diritti umani e la Corte statale o federale, ed è fondamentale considerarle prima di intraprendere qualsiasi azione. Spesso, ad esempio, presenteremo un reclamo all’EEOC, con la consapevolezza che perseguiremo sia la legge federale che le richieste di molestie sessuali in Tribunale federale.

Trattare le molestie sessuali sul lavoro

Troppo spesso sentiamo parlare di donne che hanno avuto a che fare con molestie sessuali a lungo termine sul posto di lavoro. Molte volte, hanno fatto qualche sforzo per lamentarsi, ma è stato respinto – in particolare negli ambienti di lavoro dominati dagli uomini che si tratti della caserma dei pompieri o della sala del consiglio. Qui ci sono tre cose che dovresti fare se sei molestato sessualmente al lavoro.

  1. Sii consapevole dei requisiti della tua azienda per le denunce di molestie sessuali.

Oggigiorno la maggior parte delle aziende dispone di manuali per l’occupazione o il posto di lavoro. Tipicamente, questi manuali saranno lay out in qualche modo il metodo per la registrazione di denunce di molestie sessuali sul posto di lavoro. Come dipendente, devi essere consapevole di questo.

Non seguire la politica di denuncia di molestie può danneggiare in modo significativo i tuoi sforzi lungo la strada.

Una difesa comune che vediamo dai datori di lavoro nei casi di molestie sessuali è che il dipendente “non è riuscito a sfruttare le procedure di reclamo sul posto di lavoro.”Questa è una vera difesa legale, quindi se la tua azienda ha una politica, assicurati di essere a conoscenza e seguila.

  1. Assicurati di presentare i tuoi reclami per iscritto

Questo dovrebbe andare da sé, ma spesso non lo fa. Quando si effettua un reclamo-e si deve fare un reclamo, farlo per iscritto. Abbiamo visto troppi casi di vittime di molestie sessuali che hanno fatto denunce verbali che non sono più ricordati da nessuno in azienda.

Anche se fai una denuncia verbale di molestie sessuali alla persona giusta, tieni presente che la memoria svanisce, ed è improbabile che ad un certo punto in futuro quella persona ricorderà le specifiche di ciò che hai detto loro sulle molestie sessuali. Facendo la tua denuncia di molestie sessuali per iscritto – e conservandone una copia-ti assicuri di avere una traccia cartacea della condotta specifica di cui ti sei lamentato. Questo può essere fondamentale ad un certo punto lungo la strada.

  1. Agire

Le leggi che proteggono le vittime di molestie sessuali hanno generalmente scadenze molto rigide per la presentazione di reclami potenziali e/o la presentazione di reclami, e questo varierà a seconda del datore di lavoro. Un vigile del fuoco o un agente di polizia che si lamentano di molestie sessuali, ad esempio, potrebbe voler presentare un avviso di reclamo al comune – che ha una finestra molto piccola. Altre leggi richiedono la presentazione di un reclamo presso un’agenzia amministrativa (la Divisione dei diritti umani dello Stato di New York o la Commissione per le pari opportunità di lavoro, ad esempio) prima di presentare qualsiasi tipo di causa per molestie sessuali.

Se si perde il termine per presentare un reclamo si può perdere qualsiasi diritto di portare un reclamo lungo la strada. Spesso vediamo vittime che hanno subito mesi e persino anni di molestie sessuali prima di agire. Questo è comune. Tuttavia, tieni presente che se sei molestato potresti voler agire prima che poi, per preservare i tuoi diritti.

I tre passaggi precedenti non sono affatto passaggi esaustivi per una vittima di molestie sessuali a New York, ma se sei molestato sul posto di lavoro sono un buon punto di partenza.

La difesa “Colpa della vittima”

Che ci crediate o no, alcune aziende e avvocati della difesa pensano ancora che sia una buona idea incolpare la vittima nei casi di molestie sessuali. Lo sappiamo perché l’abbiamo visto, molte volte. Loro (non così sottilmente) accennano alla “storia” e al “comportamento” del dipendente in un tentativo fuorviante di gettare il dipendente in una luce negativa. In realtà, indipendentemente dalla “storia” o dal “comportamento” del dipendente, dovrebbe essere libera da molestie sessuali. Periodo.

Ti diciamo questo per non spaventarti. Al contrario, abbiamo combattuto questa assurda difesa in diverse occasioni. Tuttavia, vogliamo che tu sia consapevole del fatto che presentare una denuncia per molestie sessuali (o qualsiasi reclamo di discriminazione, in realtà), ti aprirà in una certa misura a reclami sul tuo passato. Il nostro compito è combattere contro queste idee ridicole e antiquate e proteggerti. Prendiamo questo compito molto seriamente.

Se hai domande su una causa per molestie sessuali a New York chiamaci, siamo sempre felici di aiutarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.