Articles

Nuovo e Rivoluzionario Trattamenti Per il PTSD, Traumi, Abusi, e di Altri Disturbi Legati allo Stress

Risorse

Informazioni di Base Ulteriori Informazioni Ultime Notizie, Domande e Risposte Link

Argomenti Correlati

Disturbi d’Ansia
Depressione: la Depressione & Relative Condizioni
Dipendenze: Abuso di alcol
Disturbi Dissociativi

Jamie Marich, Ph. D., LPCC-S, LICDC-CS, RMT, a cura di C. E. Zupanick, Psy.D.

Una rapida ricerca su Internet rivelerà molti nuovi approcci che affermano di essere una panacea, o “proiettile magico”, che ripristinerà il cervello traumatizzato e troppo stressato. Molti sembrano troppo bello per essere vero. Altri approcci vantano che seguono tradizioni onorate con un sigillo di approvazione noto come “pratica basata sulle prove.”Una pratica basata sull’evidenza o EBP significa semplicemente che esiste un numero sufficiente di studi di ricerca che supportano l’efficacia di tale approccio terapeutico. Tale enfasi diminuisce il valore di nuovi trattamenti promettenti semplicemente perché i nuovi trattamenti non hanno avuto tempo sufficiente per generare un numero adeguato di studi per supportarli ancora.

 donna circondata da punti interrogativi Allora, chi ha ragione? È meglio seguire i metodi nuovi e all’avanguardia; o è meglio seguire i metodi provati e veri? Bene, la verità sta da qualche parte nel mezzo tra questi due approcci. Non esiste un proiettile magico. Non esiste un’unica modalità di trattamento che funzioni ugualmente bene per tutti. Piuttosto, ci sono molti possibili interventi, sia il tempo onorato e l’innovativo, che possono aiutare le persone a guarire. Nella ricerca di un medico clinico, cercare di ricordare che si sta facendo l’assunzione. Il terapista lavora per te. Pertanto, è possibile esplorare ciò che funziona meglio per voi. Molti sopravvissuti al trauma trovano che è in realtà una combinazione di approcci terapeutici che li ha aiutati a guarire. Inoltre, questa guarigione avviene in modo straordinario in modo non lineare.

Holly è una complessa sopravvissuta al trauma alla fine degli anni venti. Ha imparato avere un terapeuta con un approccio eclettico o integrato ha funzionato molto bene per lei. Holly aveva lottato con autolesionismo, mangiare disordinato e ideazione/tentativi suicidi nel corso degli anni. Ha chiaramente soddisfatto i criteri per un’infanzia traumatica. Più tardi, è stata mescolata dentro e fuori dal sistema di salute mentale per molti anni prima di trovare un buon terapeuta.

Nei trattamenti precedenti, Holly era semplicemente medicato e “riceveva” tipi di trattamento molto direttive. All’età di 18 anni, Holly ha incontrato un nuovo terapeuta. Per Holly, questo è stato il primo professionista che ha veramente convalidato i termini abuso e trauma come centrale per la sua storia. In mancanza di questa convalida, Holly spesso lasciato sessioni di terapia credendo che ci fosse qualcosa di intrinsecamente sbagliato con lei. Lavorare con questo nuovo terapeuta ha permesso a Holly di riformulare gran parte della sua angoscia attraverso la lente di “Sto rispondendo a quello che mi è successo”, non “C’è qualcosa di fondamentalmente sbagliato in me.”Inoltre, il terapeuta di Holly è stato in grado di lavorare con lei usando una combinazione di diverse teorie e tecniche per incontrare al meglio Holly dove stava entrando in trattamento. Holly pensava natura eclettica del suo terapeuta funziona bene perché il terapeuta può essere più flessibile. Ciò ha permesso al terapeuta di soddisfare le mutevoli esigenze di Holly man mano che la sua guarigione progrediva.

Alcune persone, come Holly, scelgono di rimanere in trattamento a lungo termine con un terapeuta. Altri sono in grado di guarire abbastanza bene con solo un breve impegno nel trattamento professionale, seguito da un piano post-cura per il benessere dello stile di vita continuato. Come vedremo presto, altre persone come Heather Bowser (che abbiamo presentato in precedenza) possono godere di una vita produttiva e significativa, senza alcun intervento professionale.

Heather Bowser è figlia di un veterano del Vietnam e co-fondatrice di Children of Vietnam Health Alliance. E ” nata con una gamba come il risultato di esposizione Agent Orange di suo padre. Ha lottato per tutta la sua infanzia, ma la sua disabilità fisica era solo uno dei suoi ostacoli. Vivere con il PTSD di suo padre e il suo comportamento alcolico ha ulteriormente complicato la sua vita domestica. Heather ha anche lottato con l’enuresi (bagnare il letto) durante la sua infanzia.

Come mi ha detto, il cameratismo che ha condiviso con i suoi coetanei nella sua band del liceo le ha offerto i primi segni di speranza e un senso di appartenenza. Al college, i suoi talenti artistici fornirono di nuovo sbocchi per la guarigione. Durante un progetto artistico senior, ha dipinto un murale raffigurante la sua storia straziante di vivere con suo padre. Il suo murale ha catturato la loro storia collettiva di traumi e sopravvivenza. Sebbene Heather non abbia mai partecipato alla terapia, la sua espressione creativa, così come il suo lavoro di difesa per altri bambini di veterani del Vietnam, le hanno permesso di prosperare. Ora è una madre, un terapeuta di salute mentale specializzato in traumi e un imprenditore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.