Articles

OT Potenziale • Risorse per la terapia occupazionale

Potenziale: Cosa ti ha portato inizialmente alla terapia occupazionale geriatrica e al lavoro in una struttura infermieristica qualificata?

Mandy: Ho sempre apprezzato la popolazione geriatrica e sono cresciuto in una famiglia “sandwich generation” come mio nonno ha vissuto con noi dopo la morte di mia nonna. Aveva bisogno di aiuto con IADL e la sicurezza e abbiamo cercato di tenerlo fuori da una vita assistita il più a lungo possibile-quindi credo che sia solo una parte di chi sono! Ha avuto un ictus che lo ha portato a dover andare in un SNF e ho partecipato a sessioni di terapia con lui, che mi ha esposto alla terapia occupazionale in primo luogo.

Dopo aver terminato la scuola grad, mi sono trasferito in una comunità rurale del Colorado e ho iniziato a casa salute. Sono stato intimidito in principio come ho lavorato in modo indipendente, ma mi è piaciuto molto! C’era così tanta autonomia e sentivo che home health e OT erano così perfetti per lavorare sulle cose che erano importanti per loro nei loro ambienti naturali.

Dopo la home health, ho iniziato a lavorare in un ospedale di accesso critico che fornisce riabilitazione sia in ambulatorio che ambulatoriale e sono stato assunto per riempire un SNF locale. Sono stato in grado di lavorare con una grande varietà di popolazioni e ho avuto la fortuna di affinare le mie capacità. Sono stato anche in grado di utilizzare le mie abilità ambulatoriali anche nell’impostazione SNF per massimizzare i risultati dei miei pazienti.

Mi è piaciuto molto e il resto è storia!

Ho continuato a lavorare su molte impostazioni diverse, ma la mia costante sta lavorando con la popolazione geriatrica.

Qual è la tua parte preferita di essere un terapista occupazionale nell’ambiente SNF?

Una delle mie parti preferite di lavorare in un SNF è la complessità e la varietà dei pazienti con cui lavoro. Un giorno sto lavorando sulla cognizione e aiutare un paziente a capire il modo migliore per loro di gestire i farmaci quando tornano a casa e il prossimo, sto lavorando su tendine scivola dopo una frattura ulnare in modo che possano prendere il loro spazzolino da denti per prepararsi per la giornata.

Mi piace anche che tu possa anche essere davvero creativo con i trattamenti per renderlo significativo e divertente giocando, facendo gite in comunità e attività basate sull’occupazione, cose che ho trovato un po ‘ più difficili da fare quando lavoro in un ambiente ambulatoriale. C ” è sempre un sacco di scherzare, ridere e costruzione di relazioni, che sono le priorità nel mio libro!

Qual è la sfida più grande?

Riporto con personale. Credo che lavorando in un SNF, ci vuole un villaggio per fornire la migliore cura per i nostri pazienti e che include tutti – da OTS e infermieri, al reparto di manutenzione e il personale di cucina.

Ho sviluppato fiducia e ho avuto il tempo di conoscere l’altro personale per aiutare con il riporto dei programmi di esercizio del mio paziente, suggerimenti di alimentazione, orari di stecca, installazione di raccomandazioni di illuminazione, cuing cognitivo, ecc. Trovo così difficile quando il paziente lavora così duramente per arrivare a un certo livello di indipendenza, per trovare il riporto necessario per il personale non viene fatto.

Avete avuto problemi con le esigenze di produttività o le esigenze fisiche del lavoro? Se sì, come li hai gestiti?

Ho avuto la fortuna di lavorare in strutture che le richieste di produttività non sono un problema, che so non è la norma, come ho anche lavorato in strutture in cui si sforzano di bilanciare la produttività e la cura del paziente. Cerco di essere il più efficiente possibile, fornendo al contempo la migliore cura del paziente. È difficile perché sento anche che noi, come OTs, dobbiamo difendere i nostri pazienti e metterli al primo posto, quindi questi due obiettivi non possono essere raggiunti. Così a volte, sono “ricordato” dei miei livelli di produttività e cerco solo di fare il meglio che posso.

Il lavoro SNF può avere la reputazione di essere ripetitivo. Cosa hai fatto nel corso degli anni per mantenere il tuo lavoro fresco e coinvolgente?

Sto sempre scavando in giro per nuovi modi per mantenere le idee di trattamento fresco e divertente. Seguo corsi di formazione continua, faccio la mia ricerca, cerco di leggere articoli basati su OT e uso Pinterest (ecco la mia scheda OT geriatrica)! Ci sono così tante idee creative là fuori e mi piace imparare dagli altri. Non uso coni o archi del braccio-cerco davvero di scavare in ciò che il paziente fa giorno per giorno o addirittura utilizzare una lista di interesse per ottenere una buona sensazione di alcune cose che hanno goduto in passato. Le attività basate su Occuaption sono le migliori (e penso che siano le più divertenti). Ho trovato che alcune strutture utilizzano kit basati sull’occupazione che tengono nella loro palestra di riabilitazione in modo che possano facilmente simulare alcune di queste attività, che è una grande idea!

Quali cambiamenti speri di vedere in SNF OT care nei prossimi 5 anni?

Spero di vedere uno spostamento dei pagamenti per ridurre le richieste di produttività per OTs.

Con i progressi della medicina, sento che le persone vivranno più a lungo e la domanda di OT continuerà a crescere. Penso che anche se alcuni terapeuti possono amare lavorare con questa popolazione, saranno disattivati dal focus sul denaro contro la cura, quindi spero che con shift accadrà prima che poi.

Quali risorse hai utilizzato per far crescere la tua pratica nel corso degli anni?

Sono un nerd di ricerca-lo adoro! Ho letto AJOT regolarmente e sono un fan di facilmente, digeribile, informazioni tangibili e tecniche che si possono provare nella vostra pratica subito. Podcast sanitari sono grandi e social media ha davvero aperto gli occhi a nuove idee da OTs in tutto il mondo. Ora, i miei podcast preferiti includono:

  • Senior Riabilitazione Podcast (presenti in 28 Marzo, 2016 episodio: il lavoro di squadra Rende il Lavoro del Sogno)

  • di tutti i giorni la Prova di Podcast, AOTA

  • Rusk Approfondimenti sulla Medicina Riabilitativa

Uno dei più utili corsi per me è stato AOTA della Disfagia Cura e Relative Nutrire Preoccupazioni per Adulti Self-Paced decorso Clinico. Come OT che lavora in una comunità rurale, ho una formazione extra in deglutizione, alimentazione e studi di rondine di bario modificati per la popolazione adulta e geriatrica. Quando ero in procinto di affinare le mie capacità, questo wa il corso più completo su questo argomento specificamente per OTs. I manuali sono ben indossati, usati e amati – Non avrei potuto farlo senza di esso!

Che consiglio daresti a uno studente che spera di lavorare in un SNF o con una popolazione geriatrica?

Sii un buon ascoltatore. Ascolta per capire, non rispondere. Il nostro compito è quello di consentire ai nostri pazienti e concentrarsi sugli obiettivi che vogliono, non necessariamente quello che pensiamo di cui hanno bisogno.

Se qualcuno è a caccia di un lavoro SNF, che cosa si consiglia loro di cercare in una struttura?

Li incoraggerei a cercare risposte alle seguenti domande:

  • La società che fornisce servizi OT per la SNF è interna o esterna?

  • Quali sono le esigenze di produttività?

  • Qual è la loro indennità di formazione continua?

  • Tempo di vacanza?

  • Incoraggiano lo sviluppo del programma?

  • Quali sono le tue ore di lavoro e cosa succede se il tuo censimento è basso come dipendente a tempo pieno?

  • Che tipo di sistema di documentazione usano?

  • Sei coinvolto in conferenze di cura con il paziente e le famiglie?

  • Qual è la percentuale di residenza di assistenza a lungo termine rispetto alla riabilitazione a breve termine?

Nessuna di queste domande necessariamente squalificare una struttura. Sono solo buoni da sapere quando si decide di lavorare per un’azienda.

Un sacco di nuovi laureati funzionano in un ambiente SNF. Che consiglio daresti a qualcuno che sta appena iniziando il loro primo lavoro in un SNF?

Essere creativi, essere un giocatore di squadra, imparare e divertirsi!

Mandy Chamberlain MOTR / L è una terapista geriatrica occupazionale e fondatrice di SeniorsFlourish.com e il sito di appartenenza, Il laboratorio di apprendimento. Entrambe le iniziative sono state create per aiutare altri OTs essere il meglio che possono essere quando si lavora con gli adulti più anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.