Articles

Sintomi

I pazienti con DOC raramente hanno uno o due sintomi perché la maggior parte di loro ha sia ossessioni che compulsioni. Inoltre, ossessioni e compulsioni presentano variazioni infinitamente personalizzate su un piccolo numero di temi morbosi: aggressività, evitamento del danno, contaminazione, ideazione sessuale distorta o eccessiva, preoccupazioni religiose, raccolta, bisogno di simmetria o ordine, bisogno di sapere e paura della malattia. L’esperienza interiore del paziente è disturbata da paure persistenti e invadenti, paura di essere colpevoli, dubbio patologico, immagini o impulsi ripugnanti e/o necessità di portare le azioni alla completezza o alla perfezione. Le paure di contaminazione e le paure di danneggiare se stessi o gli altri sono i temi ossessivi più comuni, mentre la pulizia e il controllo sono le compulsioni più comuni. Nella stragrande maggioranza dei casi, le compulsioni sono motivate da ossessioni e mirano a ridurre l’ansia associata o prevenire un evento temuto.

Sebbene i sintomi di un individuo cambino spesso nel tempo, i sintomi presenti in un dato momento mostrano determinati schemi comprensibili. In uno studio condotto dal Baer nel 1994, l’attuale sintomi disegnato da 107 pazienti’ Y-Bocs sintomi lista di controllo raggruppati in tre gruppi:

  1. la simmetria e l’esattezza ossessioni fortemente correlata con ordine e compulsioni leggermente con la ripetizione e l’accaparramento rituali — sicurezza accaparramento delle ossessioni, che erano debolmente associati con simmetria ossessione, erano fortemente correlate con la tesaurizzazione e compulsioni leggermente con riti di ordinazione;
  2. Le ossessioni di contaminazione erano fortemente correlate con le compulsioni di pulizia, come ci si aspetterebbe, ma sorprendentemente, data la distinzione clinica spesso fatta tra detergenti e dama, queste ossessioni erano anche leggermente correlate con i rituali di controllo;
  3. Le ossessioni sessuali e religiose erano leggermente correlate e raggruppate con ossessioni aggressive.

Uno studio con metodi simili di Leckman et al. nel 1997, ma esaminando l’esperienza di vita dei sintomi, generalmente ha confermato queste relazioni, ma ha trovato un quarto gruppo: in questa analisi ossessioni aggressive, religiose e sessuali raggruppate con compulsioni di controllo, confermando l’impressione clinica di lunga data che i pazienti controllano per essere sicuri di non aver danneggiato gli altri o di averli esposti al rischio. Nel 1992, Rasmussen e Eisen suggerirono che tre caratteristiche fondamentali potrebbero essere più fondamentali di questi gruppi di sintomi: valutazione del rischio anormale, dubbio patologico e incompletezza. Ad oggi, nessun sottogruppo fenomenologico di sintomi OCD è stato trovato per conferire informazioni prognostiche clinicamente importanti anche se i singoli sintomi di harding e lentezza ossessiva sembrano particolarmente difficili da trattare.

Influenze culturali sul contenuto dei sintomi

Gli stessi temi morbosi si trovano nelle culture occidentali e non occidentali. La frequenza con cui questi temi si svolgono nella sfera secolare e religiosa della vita può variare con l’intensità dell’osservanza religiosa all’interno di un gruppo culturale. Le ossessioni religiose erano abbastanza comuni in una piccola serie di pazienti ebrei ultra-ortodossi, secondo lo studio di Greenberg e Witztum nel 1994, e in tre serie di pazienti musulmani, secondo Mahgoub e Abdel-Hafeiz nel 1991. A un attento esame, i temi morbosi incorporati nelle ossessioni religiose e nelle compulsioni erano familiari: sporcizia, ordine, aggressività, sesso, lavaggio, controllo, ripetizione e lentezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.