Articles

Swamp King: i ricercatori identificano nuove specie di coccodrillo preistorico

Il coccodrillo 'swamp king'.
Il coccodrillo ‘swamp king’.

(L’Università del Queensland / IANS)

Un coccodrillo preistorico misura più di cinque metri di lunghezza, soprannominato il “swamp king”, governato corsi d ” acqua del Queensland sud-orientale in Australia solo pochi milioni di anni fa, una nuova ricerca ha trovato.

i Ricercatori dell’Università del Queensland identificato una nuova specie di coccodrillo preistorico—che hanno chiamato il Paludirex vincenti—da fossili di prima, rinvenuti nel 1980.

“il Suo cranio fossile di misure di circa 65 centimetri, in modo che si stima Paludirex vincenti aveva almeno cinque metri di lunghezza,” ha detto Jorgo Ristevski dall’Università di Queensland Scuola di Scienze Biologiche.

“Il più grande coccodrillo oggi è il coccodrillo indo-pacifico, Crocodylus porosus, che cresce fino a circa le stesse dimensioni. Ma Paludirex aveva un cranio più ampio e pesante, quindi avrebbe assomigliato a un coccodrillo indo-pacifico sotto steroidi.”

Paludirex era uno dei principali predatori in Australia alcuni milioni di anni fa, in grado di predare i giganti marsupiali preistorici. Varie specie di coccodrilli preistorici erano esistite in Australia, ha detto il coautore dello studio Steve Salisbury dell’Università del Queensland. “I crocs sono stati una componente importante della fauna australiana per milioni di anni”, ha detto Salisbury.

Pubblicità

“Ma le due specie che abbiamo oggi-Crocodylus porosus e Crocodylus johnstoni-sono solo recenti arrivi, e non facevano parte della fauna endemica croc che esisteva qui da circa 55 milioni di anni fa.”

Ristevski ha detto che hanno chiamato la specie dopo Geoff Vincent che ha scoperto il cranio fossilizzato gigante vicino alla città di Chinchilla. “In latino, ‘Paludirex’ significa ‘re delle paludi’, e’ vincenti ‘onora il defunto signor Vincent”, ha detto.

“È difficile dire se Paludirex vincenti si sia estinto a causa della competizione con specie come Crocodylus porosus”, ha detto Salisbury. L’alternativa è che si è estinto quando il clima si è asciugato, e i sistemi fluviali che un tempo abitavano si sono contratti—attualmente stiamo indagando su entrambi gli scenari.”

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista ad accesso aperto PeerJ.

**

L “articolo di cui sopra è stato pubblicato da un” agenzia filo con modifiche minime al titolo e il testo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.