Articles

VICINO (Discovery 2, Calzolaio)

NEAR

NEAR (Near Earth Asteroid Rendezvous) era una missione di rendezvous andorbit attorno ad un asteroide near earth (433 Eros). Durante la crociera verso Eros, volò con l’asteroide253 Mathilde il 27 giugno 1997 e volò con la terra il 23 gennaio 1998. Dopo non essere riuscito a inserirsi nell’orbita di Eros nel gennaio 1999, NEAR si è finalmente inserito in orbita attorno all’asteroide al secondo tentativo il 14 febbraio 2000. Inizialmente in un’orbita di 323 km × 370 km, ha abbassato la sua altitudine durante l’osservazione. Dopo aver raggiunto l’orbita, VICINO è stato rinominatovicino-Calzolaio.

Dopo aver completato la sua missione di un anno, NEAR Shoemaker atterrò delicatamente sulle punte di due pannelli solari e sul suo bordo inferiore il 12 febbraio 2001. Il veicolo spaziale scattò 69 immagini dettagliate durante gli ultimi 5 km della sua discesa, le immagini a più alta risoluzione mai ottenute da un asteroide, mostrando caratteristiche piccole come un centimetro di diametro. Il lento touchdownspeed ha lasciato il veicolo spaziale intatto e ancora l’invio di un segnale di nuovo a Terra. La NASA ha deciso di estendere la missione al 28 febbraio, per ottenere “scienza bonus” dalla navicella spaziale,che aveva già raccolto 10 volte più dati di quanto originariamente previsto. Questo ha permesso thegamma-ray spettrometro per raccogliere i dati da un punto di vista ideale circa quattro pollici (10 cm) dalla superficie.

Gli obiettivi scientifici primari erano la misurazione dell’asteroide:

  • proprietà di massa (dimensioni, forma, volume, massa, campo di gravità e stato di spin);
  • proprietà superficiali (composizione elementare e minerale, geologia, morfologia e struttura);
  • proprietà interne (distribuzione di massa e campo magnetico).

Strumenti scientifici:

  • Imager multispettrale (MSI) – un telescopio rifrattivo con array CCD Si raffreddato passivamente (244 × 537) che determinerà la dimensione complessiva, la forma e le caratteristiche di rotazione dell’asteroide, mappare la morfologia e la composizione della superficie e cercare i satelliti di Eros.2.25 × 2.9 gradi FOV, 10-16 metro risoluzione da 100 km di altitudine, sensibile tra 400 e 1100 nm.
  • X-Ray/Gamma-Ray Spectrometer (XGRS) – contenente due sensori (uno spettrometro a fluorescenza a raggi X e uno spettrometro a raggi gamma), XGRS sarà utilizzato per determinare la composizione elementare superficiale / quasi superficiale dell’asteroide.
  • Near-Infrared Spectrograph (NIS) – uno spettrometro che copre 800-2700 nm, NIS è progettato per mappare la composizione mineralogica di Eros. Magnetometro-un sensore fluxgate a tre assi che verrà utilizzato per misurare il campo magnetico di Eros. Queste misurazioni aiuteranno a determinare la composizione interna dell’asteroide.
  • NEAR Laser Rangefinder (NLR)-un altimetro che utilizza un laser pulsato a stato solido per misurare la distanza tra il veicolo spaziale e la superficie dell’asteroide. Sarà utilizzato per effettuare misurazioni accurate della forma dell’asteroide e della struttura superficiale dettagliata. Laser Nd-YAG funzionante a lunghezza d’onda di 1,064 mm, risoluzione di 6 metri, gamma di 50 km.
  • Radio Science-utilizza il sistema di telemetria del satellite per mappare il campo di gravità di Eros.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.